Trm, ora Mauro Pergetti è anche amministratore delegato

Martedì, 30 Dicembre 2014 22:07
Torino 29 dic 2014 - Cambio ai vertici di Trattamenti rifiuti metropolitani Spa, la società del termovalorizzatore del Gerbido. Il Consiglio di Amministrazione a seguito delle dimissioni di Andrea Viero ha proceduto a nominare l’ingegnere Mauro Pergetti per la carica di amministratore delegato della società. Intanto, però, Mauro Pergetti continuerà a ricoprire anche la carica di direttore. «Il Consiglio di amministrazione - si legge in una nota di Trm - ha inoltre espresso apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni dal dott. Andrea Viero». Mauro Pergetti, emiliano, è arrivato al Gerbido con il rafforzamento di Iren nella società: era uno dei tecnici di punta di Enìa ai tempi della fusione con la torinese Iride. Ha un lungo trascorso come dirigente tecnico in impianti di depurazione acque e soprattutto come responsabile di impianti energetici e smaltimento rifiuti. In particolare, dal 2009 al 2010 è stato responsabile della gestione del termovalorizzatore di Reggio Emilia…

Quel falso fumo bianco che impazza sul web

Sabato, 20 Dicembre 2014 18:33
  Torino 18 dic 2014 - Sono tornate le mattine fredde e umide tipiche del clima invernale padano, ed è tornato anche il pennacchio bianco in cima al camino del termovalorizzatore del Gerbido (TO). E con il pennacchio tornano anche le preoccupazioni dei cittadini alimentate da questa emissione visibile e fotografabile mentre si sta nel traffico di Strada del Portone o della tangenziale. Così, sui social network impazzano le immagini del camino con il “fumo” che esce, accompagnate da frasi del tipo: «Ecco come ci stanno avvelenando questa mattina». Ma si tratta di una paura del tutto stagionale. Perché il pennacchio bianco è il solo “fumo” che si vede uscire dal camino, e si vede solo in inverno. In estate non si vede, semplicemente perché non si forma. Eppure le emissioni ci sono anche in estate. Infatti, il pennacchio bianco con è “fumo” bensì vapore acqueo che si condensa formando…

Come leggere i dati delle emissioni

Venerdì, 12 Dicembre 2014 15:47
Torino, 12 dic 2014 - Il nostro sito internet, così come quello di Trm, pubblica ogni giorno i dati delle emissioni del termovalorizzatore del Gerbido. I grafici e le tabelle sono ben visibili sulle rispettive home page e mostrano gli identici numeri. Solo che le grafiche sono differenti. Proprio queste diverse rappresentazioni grafiche, insieme alla oggettiva difficoltà di comprensione dei dati, si prestano ad avallare dubbi sull’attendibilità delle rilevazioni degli inquinanti. Per prima cosa c’è da ricordare che la scelta di comunicare ai cittadini i parametri delle emissioni non è dettata dalla legge. La normativa Ue, recepita da quella nazionale, impone il rilevamento di alcuni inquinanti e la comunicazione alle istituzioni preposte al controllo come Provincia e Arpa. Ma con la concessione dell’autorizzazione integrata ambientale, nel 2006 (rinnovata nel 2012), si decise di rendere pubblici i parametri attraverso la pubblicazione sul sito di Trm e sul sito del Comitato Locale…

Finita l'emergenza Liguria, dai rifiuti di Genova 140.000 euro per pagare Spott

Giovedì, 04 Dicembre 2014 18:12
Torino, 4 dic 2014 - È terminato oggi, con qualche giorno di anticipo rispetto al previsto, il conferimento dei rifiuti della Liguria al termovalorizzatore del Gerbido. Alla fine, nei forni sono state bruciate poco meno di 22mila tonnellate, la quantità che era stata fissata con l’accordo tra Regione Piemonte e Regione Liguria. Trm farà i conti nei prossimi giorni ma è prevedibile che il ricavo da questa operazione straordinaria si aggiri sui due milioni e mezzo di euro. Numero che è dato dalla quantità di rifiuti bruciati moltiplicati per tariffa di 114 euro a tonnellata che è stata praticata alla Regione Liguria, cioè 7 euro in più rispetto alla normale tariffa che pagano i consorzi del Torinese, che è appunto, di 107 euro a tonnellata. La maggiorazione praticata alla Liguria dovrebbe avere fruttato circa 140mila euro. Questa cifra sarà interamente girata al finanziamento delle nuove fasi del progetto Spott, il…

Impianto a pieno regime con i rifiuti dalla Liguria

Venerdì, 28 Novembre 2014 19:16
Torino 28 nov 2014 - L’impianto del Gerbido sta funzionando a pieno regime, utilizzando tutta la capacità di 421mila tonnellate l’anno. Sarà così per tutto dicembre per via del conferimento dei rifiuti da Genova. Uno smaltimento di 50mila tonnellate in 3 mesi che vale 100mila euro. Queste conferme sono arrivate questa mattina in occasione dell’audizione congiunta della I e VI Commissioni Consiliari del Consiglio comunale di Torino. I rifiuti conferiti dalla Liguria in forza dell’accordo Burlando-Chiamparino finora ammontano a circa 17mila tonnellate. Al 31 dicembre, cioè al termine del periodo dell’accordo tra le due regioni, i rifiuti conferiti saranno 22mila tonnellate. All’audizione, Trm ha anche presentato un aggiornamento dei propri ricavi. Qui il dato che spicca è quello dei ricavi da certificati verdi, cioè i “buoni” ricevuti dal Gestore nazionale dei servizi energetici in quanto l’incenerimento è considerato produzione di energia da fonti rinnovabili. Il ricavo da certificati verdi è…

Anomalia al tiraggio fumi della linea 3

Lunedì, 06 Ottobre 2014 12:38
Torino 6 ott 2014 - Mentre divampa la polemica sulla possibilità che il termovalorizzatore del Gerbido, come previsto dall'art. 35 del decreto cosiddetto "Sblocca Italia", possa aumentare la sua capacità produttiva di 100 mila tonnellate all'anno: dalle 421 attuali a 521, accettando rifiuti da tutte le Regioni in emergenza si registra un’altra anomalia di funzionamento.Come riferisce la stessa Trm, nella serata del 2 ottobre, la linea 3 del termovalorizzatore è stata interessata da un problema elettrico legato al ventilatore di tiraggio fumi.Questo evento ha comportato un superamento dei limiti giornalieri delle emissioni di monossido di carbonio (Co), del carbonio organico totale (Cot) e un lieve supero dell’ammoniaca (Nh3).L’inconveniente è stato «risolto in poche ore» ed è stato comunicato agli enti di controllo (Arpa e Provincia di Torino).«Pur essendo stati superati alcuni limiti delle concentrazioni emissive – continua Trm - gli inquinanti emessi complessivamente a camino sono rimasti pressoché equivalenti a…

Primi due mesi di esercizio commerciale, per Trm tutto bene

Giovedì, 04 Settembre 2014 14:31
Torino 4 sett 2014 - Dopo gli ultimi sforamenti nelle emissioni dell’impianto, Trm è stata ascoltata dalla IV Commissione consiliare comunale. Per la società del termovalizzatore il bilancio di questi primi due mesi di attività a regime è «positivo». L’impianto è stato inaugurato il 20 giugno è il suo andamento complessivo dell’impianto, visti i dati aggiornati al 31 agosto 2014, ha fatto registrare 13.673 ore di attività a rifiuto (quasi 20.000 da inizio attività), 256.371 tonnellate di rifiuti smaltiti, RSU e RSA, (oltre 350.000 da inizio attività) e 209.589 MWh di energia elettrica prodotta (oltre 230.000 da inizio attività). Trm riferisce che «i risultati delle ultime analisi dei campionamenti periodici previsti dalla normativa, eseguiti a giugno 2014 sulle emissioni di diossine, furani, IPA e metalli, nonché i prelievi effettuati in continuo da Trm per autocontrollo su diossine, furani e IPA sono risultati abbondantemente sotto i limiti di legge». Durante l’audizione,…

Nuovo intoppo per l'impianto

Mercoledì, 27 Agosto 2014 11:04
Torino 27 ago 2014 - A pochi giorni di distanza, nuovo superamento dei limiti emissivi nel termovalorizzatore del Gerbido. Nella giornata di lunedì, come informa la stessa Trm, un problema legato al ventilatore di tiraggio fumi sulla Linea 1 ha causato un blocco della combustione. Questo evento ha comportato un superamento dei limiti giornalieri delle emissioni di monossido di carbonio (CO) e dell’ ammoniaca (NH3). L’inconveniente, comunicato agli Enti di controllo (Arpa e Provincia di Torino), per Trm "è stato risolto in breve tempo, contenendo l’entità dei superamenti". TRM ritiene che, con gli ultimi interventi manutentivi effettuati, siano state risolte le recenti criticità e l’impianto raggiungerà presto il livello Attualmente le Linee 1 e 2 sono in marcia regolare, mentre la Linea 3 viene tenuta ferma come da piano di funzionamento.

Blackout all'impianto, nuovo sforamento temporaneo dei limiti di Co2

Giovedì, 21 Agosto 2014 17:53
  Torino 21 ago 2014 - Nuovo superamento delle emisisoni del termovalorizzatore, e ancora a causa di un problema tecnico. Come fa sapere Trm, ieri, «durante gli ultimi test di natura elettrica, si é determinato un blackout del termovalorizzatore. Questo evento che impedisce il controllo della combustione, ha comportato un lieve superamento dei limiti delle emissioni di monossido di carbonio (CO) sulle Linee 1 e 2». Trm ricorda che «l’inconveniente, prontamente comunicato agli Enti di controllo (ARPA e Provincia di Torino), è stato risolto in breve tempo». Attualmente le Linee 1 e 2 sono in marcia regolare, mentre la Linea 3 viene tenuta ferma come da piano di funzionamento.

Monitoraggio salute, in autunno i dati sulle diossine

Venerdì, 25 Luglio 2014 13:27
 Torino 25 lug 2014 - Saranno disponibili soltanto in autunno i risultati della ricerca di diossine nel sangue di un campione di abitanti nella zona del termovalorizzatore. Gli esiti erano stati annunciati per giugno ma il laboratorio dell’Istituto superiore di sanità, che sta effettuando le analisi, ha chiesto altro tempo. Il monitoraggio sulle diossine riguarda ancora i campioni raccolti prima dell’entrata in esercizio dell’impianto. Il monitoraggio successivo sulle diossine nell’Uomo sarà effettuato entro tre anni: sarebbe inutile un periodo più breve, visti i tempi lunghi di accumulo nell’organismo delle famiglie delle diossine e simili diossine. Intanto, è terminato in questi giorni il controllo post operam (cosiddetta fase T1) previsto dal programma di biomonitoraggio realizzato da SPoTT, promosso dalla Provincia di Torino con l’obiettivo di riconoscere l’eventuale assorbimento di sostanze contenute nelle emissioni del termovalorizzatore di Torino in un campione di residenti della zona e in un gruppo di controllo. A un…

Il Comitato: "Ora i soldi dal governo per spostare la Servizi Industriali"

Venerdì, 20 Giugno 2014 18:09
 Torino 20 giu 2014 - Per la ricollocazione della Servizi Industriali servono risorse dal governo. Lo chiede il Comitato locale di controllo che afferma con la presidente Erika Faienza: "Apprezziamo il recente interessamento del senatore Stefano Esposito e chiediamo che il suo puntuale intervento si possa concretizzare nel cercare di favorire uno stanziamento finanziario da parte del Ministero dell'ambiente, che supporti economicamente la rilocalizzazioni della Servizi. Il Comitato locale di controllo fa anche appello al nuovo presidente della Regione, Sergio Chiamparino, che, da sindaco di Torino, faceva sapere ai sindaci dei Comuni prossimi all’impianto che il termovalorizzatore sarebbe stato localizzato, di fatto, a "casa loro" e che, sempre da sindaco, aveva sottoscritto gli impegni prevedevano come condizione principe per l'entrata in funzione dell'impianto la rilocalizzazione della Servizi Industriali. Ora da presidente della Regione auspichiamo che anche questo impegno non resti solo sulla carta ma possa diventare realtà così come lo è…

Preoccupazione per l’episodio verificatosi nei giorni scorsi all’interno del termovalorizzatore del Gerbido.

Giovedì, 19 Giugno 2014 17:23
Torino 19 giu 2014 - Il Comitato locale di Controllo, organo di vigilanza dei Sindaci della zona dell’impianto, esprime preoccupazione per l’episodio verificatosi nei giorni scorsi all’interno del termovalorizzatore del Gerbido. Uno scoppio causato da gas residuo all’interno di un contenitore in pressione, sia pur di lieve entità e senza conseguenze, è un inconveniente abbastanza diffuso nell’operatività dei termovalorizzatori, ma non per questo vanno sottovalutate le possibili conseguenze. “Alla vigilia dell’inaugurazione ufficiale del termovalorizzatore del Gerbido - chiede la presidente del Comitato locale di controllo, Erika Faienza – vorremmo che Trm renda ancora più efficienti le misure di verifica sul rifiuto in ingresso e tempestive le comunicazioni ai Sindaci in caso di anomalie”. Il Comitato dei Sindaci aveva chiesto a Trm che ogni aspetto riguardante l’efficienza dell’impianto fosse verificato con estrema attenzione e con il tempo necessario, anche rinviando il termine della fase di esercizio provvisorio. “Confidiamo che tutti i…
Pagina 3 di 7

Convocazioni

  • *** Spostato a Torino il Comitato del 29 gennaio. *** +

    Per motivi tecnici e logistici legati anche alla presenza del Dott. Alimonti dell'Istituto Superiore di Sanità proveniente da Roma, la Read More
  • 1