Risposte a Domande Frequenti - IL RUOLO DEL COMITATO

Seleziona la Categoria

FAQs - IL RUOLO DEL COMITATO

 

Durante la fase di progettazione, il Comitato Locale di Controllo – attraverso i propri tecnici – ha analizzato il progetto che TRM ha presentato per i fini autorizzativi e ha chiesto alcune modifiche finalizzate a migliorarne le prestazioni soprattutto da un punto di vista ambientale. Nel corso della fase di costruzione il Comitato Locale di Controllo ha chiesto costantemente a TRM di riferire in merito all’avanzamento dei lavori in cantiere.

 

Come previsto dalla normativa vigente, in caso di inosservanza delle prescrizioni autorizzatorie (e quindi anche in caso di superamento dei limiti emissivi) l’autorità competente (ovvero la Provincia di Torino) procede, a seconda della gravità delle infrazioni:

a) alla diffida, assegnando un termine entro il quale devono essere eliminate le irregolarità;

b) alla diffida e contestuale sospensione dell’attività autorizzata per un tempo determinato, ove si

manifestino situazioni di pericolo per l’ambiente;

c) alla revoca dell’autorizzazione e alla chiusura dell’impianto, in caso di mancato adeguamento alle prescrizioni imposte con la diffida e in caso di reiterate violazioni che determinino situazioni di pericolo e di danno per l’ambiente;

Ad ulteriore chiarimento, si precisa che il Comitato Locale di Controllo, previsto dallo studio di microlocalizzazione dell’impianto del Gerbido e costituitosi il 18 gennaio 2006, svolge le seguenti attività:

-vigila sull’attività di progettazione, realizzazione e gestione condotta dalla Società Trattamento Rifiuti Metropolitani;

-garantisce, anche in contraddittorio con la Società Trattamento Rifiuti Metropolitani, la trasparenza, la pubblicità e la corretta impostazione delle soluzioni alle problematiche legate all’ambiente e alla salute pubblica, nelle fasi di sviluppo del progetto;

-promuove incontri periodici e momenti di confronto con i cittadini e le associazioni al fine di informarli sullo stato di avanzamento del progetto, sugli interventi di compensazione ambientale, sulle modalità di costruzione e, nella fase di esercizio, sulla gestione dell’impianto e sui risultati delle attività di controllo e di monitoraggio

 

Convocazioni

  • *** Spostato a Torino il Comitato del 29 gennaio. *** +

    Per motivi tecnici e logistici legati anche alla presenza del Dott. Alimonti dell'Istituto Superiore di Sanità proveniente da Roma, la Read More
  • 1