Ecco Lucento, il primo rilevatore di polveri sottili da appartamento

Barbara Brondi con Giorgio Olivero Barbara Brondi con Giorgio Olivero

Torino, 14 apr 2015 - Chissà se riesce anche a rilevare le polveri sottili da inquinamento di traffico veicolare o da inceneritori ma Lucentoè il primo naso elettronico per interni, ed è un prodotto tutto torinese.

Un “naso” per polveri sottili ideato da Giorgio Olivero dello studio di design TODO su piattaforma tecnologica open-source Arduino e realizzato dall'azienda Light Solutions, entrambi con sede nell'ambito torinese. Il progetto nasce dall'idea di creare un oggetto che andasse a supplire alle ridotte potenzialità dell'olfatto umano nel rilevale la qualità dell'aria dell'ambiente domestico in cui vive.

Il prodotto è, appunto, una specie di "naso" che misura la quantitàdi polveri sottili presenti nel locale in cui è installato per poi convertire i dati in texture luminose sempre variabili; una fonte di luce molto emozionale che diventa indicatore, al fine di suscitare una presa di coscienza di ciòche producono, a livello di particolato, le azioni piùcomuni che si svolgono all'interno degli ambienti.   

Saràpresentato ufficialmente a Milano giovedì 16 aprile, alle ore 15,in occasione del prossimo Fuorisalone 2015, presso lAppartamento Lago di via Brera 30. Lucento è ilterzo oggetto della collezione Marca, il progetto ideato e curato da Barbara Brondi e Marco Rainò, che si propone di offrire al mercato una collezione di prodotti capaci di tradurre un racconto in una proposta di sistemi darredo per lambiente domestico caratterizzati dalla possibilitàdi essere personalizzati dallutilizzatore. Loggetto saràpoi visibile in esposizione nellAppartamento Lago per tutta la durata della manifestazione.

Marca prende le mosse dalla considerazione che gli oggetti possono raccontare una storia, possono esprimere un pensiero e possono rivelare la creativitàe larte disaper faredi chi li progetta e li realizza, doti che non mancano al tessuto imprenditoriale torinesee che meritano di essere conosciute in Italia e allestero. Partendo da questo assunto, la Camera di commercio di Torino, da sempre attiva nel promuovere il sistema design piemontese, ha voluto sostenere il progetto e promuoverlo allestero attraverso le iniziative del Centro Estero per lInternazionalizzazione.

Convocazioni

  • *** Spostato a Torino il Comitato del 29 gennaio. *** +

    Per motivi tecnici e logistici legati anche alla presenza del Dott. Alimonti dell'Istituto Superiore di Sanità proveniente da Roma, la Read More
  • 1